Marilena Guglielmetti
Investigatore Criminologo

 


La prevenzione e il contrasto alla violenza sulle donne e alla discriminazione di genere, rappresenta una mission da condividere, per sensibilizzare collaboratori e collaboratrici su cosa siano la violenza e la discriminazione di genere e sul perché siano fenomeni che riguardano tutti.

Per favorire in primis un ambiente di lavoro eticamente corretto per le pari opportunità, ogni luogo di lavoro dovrebbe essere un ambiente sicuro e rispettoso, dove ogni individuo ha il diritto di sentirsi al sicuro e apprezzato.

La violenza di genere non riguarda solo gli episodi evidenti di abuso fisico tra le mura domestiche. Si manifesta in molte forme, subdole e spesso sottovalutate, compresi commenti inappropriati, molestie verbali, discriminazione e intimidazioni. Nessuna di queste azioni dovrebbe mai trovare spazio nei nostri luoghi di lavoro.

Le conseguenze della violenza di genere sulle donne sul posto di lavoro sono molteplici: esse infatti impattano sulla salute mentale e fisica. La violenza può causare stress, ansia, depressione e altri problemi di salute mentale, influenzando negativamente il benessere complessivo delle persone coinvolte.

Diminuiscono la produttività. L’ambiente di lavoro diventa meno efficiente quando le persone vivono nella paura o nell’insicurezza. La violenza di genere impedisce la concentrazione e l’impegno, riducendo la produttività generale dell’azienda.

Comporta rischi per la sicurezza. Un ambiente di lavoro in cui la violenza di genere è tollerata o ignorata può diventare pericoloso per tutti. La mancanza di rispetto mina la fiducia e compromette la sicurezza generale.

Occorrono politiche aziendali chiare, robuste che vietino la violenza di genere, stabilendo procedure per segnalare e affrontare casi di violenza, nel rispetto delle più recenti normative in materia di compliance, quali whistleblowing e l. n. 4 del 15 gennaio 2021, che ha recepito la convenzione OIL n.190 sull’eliminazione della violenza e delle molestie nel mondo del lavoro, che prevede che le aziende con più di 50 dipendenti, adottino misure per prevenire e contrastare la violenza sul posto di lavoro, soprattutto mediante la formazione dei dipendenti.

Le aziende che non rispettano questo obbligo normativo sono soggette a sanzioni amministrative.

Le segnalazioni mirano a fare emergere quell’omertà complice e dannosa per tutti ed indagare le segnalazioni rappresenta una scelta etica di una compliance efficace.

Lavorare insieme per creare una cultura aziendale che promuova il rispetto reciproco e l’uguaglianza di genere, eliminando gradualmente le norme culturali dannose.

Insieme, possiamo contribuire a creare un ambiente di lavoro sicuro, rispettoso e inclusivo per tutti. La violenza di genere non deve trovare posto negli uffici.

È responsabilità di ciascuno di noi contribuire a un cambiamento positivo.

Altri approfondimenti

Cassazione Civile, Sez. Lavoro, 14.12.2023, n. 35066

13 Giugno 2024
Il contesto extralavorativo e il concetto di «molestie sul lavoro» La Corte ha ritenuto legittimo il licenziamento di un dipendente bancario (team leader) intimato per giusta causa anche a motivo di ripetute molestie poste in essere dal lavoratore nei confronti di due colleghe al di fuori del contesto lavorativo....

Cassazione Civile, Sez. Lavoro, 31/07/2023, n. 23295

13 Giugno 2024
Il concetto di «molestia sessuale» in ambito lavorativo La Suprema Corte ha considerato legittimo il licenziamento per giusta causa di un dipendente che aveva rivolto «allusioni verbali e gestuali a sfondo sessuale» ad una collega. La condotta è stata qualificata come molestia sessuale, in quanto comportamento indesiderato e oggettivamente...

L’impegno di Chiesi per la diversità e l’inclusione: un approccio completo all’equità e alla sicurezza sul lavoro

13 Giugno 2024
Con il nuovo Anno, Il Punto si rinnova con una rubrica dedicate alle eccellenze del Made in Italy. Un viaggio affascinante ci porterà a scoprire le storie imprenditoriali dei leaders di mercato di svariati settori, quali food, moda, chimica, rubinetteria, farmaceutica, assicurativo, ecc. Ci racconteranno la loro vision e...